IBM Lx86 : Applicativi Linux su server Power

La funzione di IBM definita Lx86, che sarà inclusa nel software di virtualizzazione IBM PowerVM, consente agli applicativi Linux x86 di girare su server IBM pSeries basati su processore PowerPC senza modifiche.

“Questo semplificherà la server consolidation di sistemi Unix e Linux”, ha detto Scott Handy, vice presidente della sezione marketing e strategie per gli IBM pSeries. “Eseguire applicativi Linux nell’ambiente Unix può ridurre il costo della server consolidation ed i consumi di energia, e incrementare lo sfruttamento dell’asset”.

Il sistema identificherà automaticamente ed eseguirà i binari Linux disegnati per ambienti x86.

“Lx86 è un modo per dire ‘qualunque cosa tu abbia, può essere eseguita’”, ha detto Scott Handy.

Lx86 sarà uno strumento utile a coloro che intendono migrare da sistemi Linux ad altri sistemi IBM. La compagnia offre sui suoi server sia Linux che Unix.

La funzione sarà inclusa in tutte le edizioni della piattaforma IBM PowerVM, che è stata anche rinominata dal precedente “Advanced Power Virtualization”.

Il software adesso include una edizione Express indirizzata a piccole e medie azienda. Esso consente di creare fino a tre partizioni su un server e controlla l’uso dei cicli di processore per ottenere prestazioni ottimali.

Articolo originale su Xinhuanet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Login with:
Powered by Sociable!