Rilasciato OpenBSD 7.1, con supporto per Apple Silicon M1

Il sistema operativo incentrato sulla sicurezza preferito da tutti, OpenBSD 7.1 è stato rilasciato per diverse architetture, compresi i chip Apple M1.

Phoronix la definisce “la versione più recente di questo popolare sistema operativo BSD orientato alla sicurezza”.
Con OpenBSD 7.1, il supporto Apple Silicon è ora considerato “pronto per l’uso generale” con supporto per tastiera/touchpad per laptop M1, un driver del controller di gestione dell’alimentazione aggiunto, driver del controller I2C e SPI e una varietà di altre aggiunte di driver per supportare l’Apple Hardware in Silicon.

OpenBSD 7.1 ha anche una serie di altri miglioramenti a vantaggio delle architetture ARM a 64 bit (ARM64) e RISC-V. OpenBSD 7.1 offre anche miglioramenti del kernel SMP, supporto per futex con memoria anonima condivisa e altro ancora. Sul fronte grafico è in corso l’aggiornamento del codice DRM di Linux rispetto allo stato trovato in Linux 5.15.26 e ora abilita il supporto Intel Elkhart Lake / Jasper Lake / Rocket Lake.

The Register rileva che OpenBSD ora “supporta una gamma sorprendentemente ampia di hardware: x86-32, x86-64, ARM7, Arm64, DEC Alpha, HP PA-RISC, Hitachi SH4, Motorola 88000, MIPS64, SPARC64, RISC-V 64 e sia Apple PowerPC che IBM POWER.”

Il desk FOSS di The Register ha eseguito una copia in VirtualBox e siamo rimasti sinceramente sorpresi di quanto sia stato facile e veloce. Dicendo “sì” a tutto, ha partizionato automaticamente il disco della VM in un array piuttosto complesso di nove sezioni, ha installato il sistema operativo, un boot loader, un server X e un display manager, oltre al window manager FVWM. Dopo un riavvio, abbiamo ottenuto una schermata di accesso grafica e quindi un desktop in stile Motif piuttosto tardo degli anni ’80 con un xterm.

È stato facile installare XFCE, che ci ha permesso di impostare la risoluzione dello schermo e altre sottigliezze moderne, e ci sono anche KDE, GNOME e altri graziosi front-end, oltre a molti strumenti familiari come le app Mozilla, LibreOffice e così via.. ..

Ci aspettavamo di dover fare molto più lavoro. Sì, OpenBSD è un sistema operativo di nicchia, ma il progetto ha fornito al mondo OpenSSH, LibreSSL, il firewall PF utilizzato in macOS, gran parte della libreria C Bionic di Android e altro ancora… In un mondo di sistemi operativi multi-gigabyte, è abbastanza rinfrescante. Sembrava di tornare ai primi anni ’90, l’era di Real Unix, quando dovevi fare un vero sforzo e imparare cose per piegare il sistema operativo alla tua volontà, ma in cambio, hai ottenuto qualcosa di relativamente a prova di proiettile.

Rilasciato OpenBSD 6.9

Dopo il recente rilascio di FreeBSD 13.0 e prima dell’imminente arrivo di DragonFlyBSD 6.0 è ora OpenBSD 6.9 che inaugura il mese di maggio 2021.

OpenBSD 6.9 è ora disponibile con un’ampia varietà di miglioramenti per il supporto del driver hardware e per migliorare le sue capacità software competendo con altri BSD e sistemi operativi in ​​generale. OpenBSD 6.9 in particolare offre un supporto preliminare per il SoC ARM64 M1 di Apple insieme ad altri hardware moderni.

– Il driver ASTFB è stato aggiunto per fornire supporto frame-buffer per i controller ASpeed ​​BMC.
– È stato aggiunto il supporto preliminare per il SoC Apple M1 su più driver.
– Una vasta gamma di altri miglioramenti di OpenBSD su ARM64.
– RAID1C è stato aggiunto per una configurazione RAID1 SOFTRAID crittografata.
– Supporto per un processo per aprire più volte un dispositivo video, che risolve i problemi con Firefox e altri software.
– Vari miglioramenti SMP.
– Il supporto per AMD Vi e Intel VT IOMMU è stato abilitato.
– Il debugger LLDB di LLVM è ora supportato per la compilazione e l’installazione nello spazio utente di OpenBSD.
– Una vasta gamma di miglioramenti ai driver di rete.
– Molti miglioramenti grazie agli ultimi componenti OpenSSH e LibreSSL. tra gli altri aggiornamenti software.

Download e maggiori dettagli sulle modifiche tramite l’annuncio di rilascio su OpenBSD.org.

Rilasciato OpenBSD 6.7

Il 19 maggio 2020 è stato rilasciato OpenBSD 6.7Coral Fever

Il changelog è molto corposo. Tra le novità principali si nota il passaggio al filesystem FFS2 di default per tutte le nuove installazioni, miglioramenti alle funzionalità SMP, miglioramenti al supporto hardware per varie piattaforme soprattutto ARM-based e molte nuove schede di rete e controller supportati.

Per maggiori dettagli potete fare riferimento al messaggio di annuncio.

 

Rilasciato OpenBSD 6.1

E’ stato rilasciato OpenBSD 6.1

Si tratta della 42esima release di OpenBSD, la quale mantiene ancora l’invidiabile record di solo 2 vulnerabilità remote nell’installazione base in 20 anni.

Tra le novità rilevanti abbiamo:

  • supporto alla piattaforma arm64, utilizzando clang come compilatore base
  • aggiunto il supporto a Loongson 3A CPU e RS780E
  • rimosso supporto alle piattaforme: armish, sparc, zaurus
  • svariati nuovi driver e supporti per ambienti Hyper-V, VMware, tablet Wacom etc.
  • svariate migliorie all’ambiente di virtualizzazione vmm/vmmd, tra cui il supporto per VM guest Linux
  • miglioramenti allo stack wifi 802.11
  • molti altri miglioramenti maggiori e minori

Per una lista completa delle novità vi rimandiamo all’annuncio ufficiale.

Rilasciato OpenBSD 6.0

OpenBSDIl 1 settembre 2016 è stato rilasciato ufficialmente OpenBSD 6.0.

Le feature principali di questa versione sono un miglior supporto hardware per armv7, la rimozione dell’architettura vax, un nuovo tool chiamato proot per la creazione di software ports in un ambiente protetto chroot, la tecnologia W^X attiva per default, e la rimozione del supporto ufficiale per l’emulazione Linux.

Ulteriori dettagli e l’elenco completo dei cambiamenti sono disponibili al link dell’annuncio ufficiale.

1 2 3