SunOS|Solaris

Storia

SunOS è la versione di Unix sviluppata da Sun Microsystems per i suoi server e le sue workstation. Il nome SunOS viene utilizzato per le versioni dalla 1.0 alla 4.1.4, mentre per le versioni dalla 5.0 in poi viene utilizzato il nome Solaris.

Nel 1987 AT&T e Sun annunciarono di voler collaborare ad un progetto per unire i più importanti “flavour” di Unix sul mercato a quel tempo: BSD (incluse molte delle features uniche di SunOS), System V e Xenix. Questo sarebbe diventato System V Release 4 (SVR4).

Il 4 settembre 1991 Sun annunciò che la prossima major release del suo OSSun Solaris 10 sarebbe passata dal suo sorgente basato su BSD ad uno basato su SVR4. Sebbene la denominazione interna di questo sistema fosse SunOS 5, da questo punto in poi Sun comincò a usare il marchio Solaris. La giustificazione di ciò fu data dal fatto che esso comprendeva non solo SunOS, ma anche l’ambiente desktop OpenWindows e le funzionalità Open Network Computing (ONC).

Anche se si riteneva che il nuovo sistema basato su SVR4 non sarebbe stato venduto in grossi volumi fino all’anno seguente, Sun cominciò immediatamente ad utilizzare il nuovo nome Solaris per riferirsi alla versione di SunOS 4 correntemente in vendita (anch’essa dotata di OpenWindows).

Il SunOS 4.1.1 fu ribattezzato Solaris 1.0, SunOS 5 sarebbe stato considerato parte di Solaris 2.0, le micro-versioni SunOS 4.1.x avrebbero continuato ad essere rilasciate fino al 1994 , ed a ciascuna di esse sarebbe stato dato un equivalente nome Solaris 1.x. Nella pratica, sia i clienti che il personale interno Sun fecero riferimento ad esse ancora con il loro release name SunOS. Determinare la corrispondenza tra le versioni non era facile.

Al giorno d’oggi, SunOS 5 è generalmente conosciuto come Solaris, nonostante il nome SunOS sia ancora visibile all’interno del sistema – nel banner di avvio, nell’output del comando uname, all’interno delle pagine man, e in altri punti.

Far corrispondere una release SunOS 5.x al suo nome di mercato Solaris è semplice: ciascuna release di Solaris comprende la sua relativa minor release di SunOS. Per esempio, Solaris 2.4 comprende SunOS 5.4. C’è solo una piccola divergenza: dopo Solaris 2.6, il “2.” è stato eliminato dal nome Solaris ed appare soltanto la minor release di SunOS. L’ultima release è Solaris 10 e incorpora SunOS 5.10.

Versioni SunOS

versione SunOSData Releasebase CodiceDescrizione
Sun UNIX 0.71982UniSoft UNIX v7Bundled con sistemi Sun-1 68000-based
SunOS 1.019834.1BSDSupporto per Sun-1 68010-based e sistemi Sun-2
SunOS 1.1Apr 1984
SunOS 1.2Gen 1985
SunOS 2.0Mag 19854.2BSDIntrodotto virtual file system (VFS) layer e il protocollo NFS
SunOS 3.0Feb 19864.2BSD + System V IPCcoincidente col rilascio della serie Sun-3 68020-based. Il tape opzionale System V offriva utilities e librerie sviluppo.
SunOS 3.2Set 1986Uguale a 3.0, più qualche 4.3BSDPrimo supporto per serie Sun-4
SunOS 3.5Gen 1988
SunOS 4.0Dic 19884.3BSD con System V IPCNuovo virtual memory system, dynamic linking, System V STREAMS I/O. Supporto Sun386i.
SunOS 4.0.11988
SunOS 4.0.2Set 1989Solo Sun386i
SunOS 4.0.3Mag 1989
SunOS 4.0.3cGiu 1989Solo SPARCstation 1 (Sun-4c)
SunOS 4.1Mar 1990
SunOS 4.1eApr 1991Solo Sun-4e
SunOS 4.1.1Mar 1990Bundled con OpenWindows 2.0
SunOS 4.1.1BFeb 1991
SunOS 4.1.1.1Lug 1991
SunOS 4.1.1_U1Nov 1991Solo Sun-3/3x
SunOS 4.1.2>Dic 1991Supporto per sistemi multiprocessore (SPARCserver 600MP); Prima release solo su CD-ROM
SunOS 4.1.3Ago 1992
SunOS 4.1.3CNov 1993Solo SPARCclassic/SPARCstation
SunOS 4.1.3_U1Dic 1993
SunOS 4.1.3_U1BFeb 1994Prima release per la quale erano disponibili patch compatibilità Y2K
SunOS 4.1.4Nov 1994Ultima release di SunOS 4

Versioni Solaris

Versione (Solaris)Versione (SunOS)Data di rilascioDescrizione
Solaris 2.0SunOS 5.0Giugno 1992Release preliminare, supporto per la sola architettura sun4c. Prima comparsa di NIS+ [1].
Solaris 2.1SunOS 5.1Dicembre 1992 (SPARC)
Maggio 1993 (x86)
Aggiunto il supporto per le architetture sun4 e sun4m; prima release di Solaris per x86. Prima release di Solaris 2 a supportare l'SMP.
Solaris 2.2SunOS 5.2Maggio 1993Prima release a supportare l'architettura sun4d. Prima release a supportare le librerie per il multithreading (UI API per i threads in libthread). Solo per SPARC.
Solaris 2.3SunOS 5.3Novembre 1993OpenWindows 3.3 cambia da NeWS a Display PostScript ed abbandona il supporto a SunView. Aggiunto il supporto per i file-system autofs e cachefs. Solo per SPARC.
Solaris 2.4SunOS 5.4Novembre 1994Prima release unificata per SPARC/x86. Include il supporto runtime a OSF/Motif.
Solaris 2.5SunOS 5.5Novembre 1995Prima release a supportare i sistemi UltraSPARC e include il CDE, il Network File System (v3) ed il NFS/TCP. Abbandonato il supporto sun4 (VMEbus). Aggiunto POSIX.1c-1995 pthreads [2].
Solaris 2.5.1SunOS 5.5.1Maggio 1996Unica release a supportare la piattaforma PowerPC; aggiunto il supporto a Ultra Enterprise; ID utente e gruppo (uid_t, gid_t) espansi a 32-bit [3].
Solaris 2.6SunOS 5.6Luglio 1997Include il protocollo Kerberos 5, Pluggable Authentication Modules, font TrueType, WebNFS, supporto ai file di grandi dimensioni [4].
Solaris 7SunOS 5.7Novembre 1998La prima release per UltraSPARC a 64-bit. Aggiunto il supporto nativo per il meta-data logging del file system (UFS logging). Abbandonato il supporto MCA su piattaforma x86. Il suo ultimo aggiornamento è stato Solaris 7 (revisione 11/99) [5].
Solaris 8SunOS 5.8Febbraio 2000Include Solaris Multiplexed I/O, IPMP, supporto iniziale per IPv6 e IPsec (generazione delle chiavi solo manuale), debugger modulare "mdb". Introdotto il Role-Based Access Control (RBAC); suppporto a sun4c rimosso. Il suo ultimo aggiornamento è Solaris 8 (revisione 2/04) [6].
Solaris 9SunOS 5.928 maggio 2002 (SPARC)
10 gennaio 2003 (x86)
iPlanet Directory Server, Resource Manager, Solaris Volume Manager, attributi estesi per i file, generazione delle chiavi IKE IPsec ed aggiunta la compatibilità Linux; OpenWindows abbandonato, supporto a sun4d rimosso. Il suo aggiornamento più recente è Solaris 9 (revisione 9/05).
Solaris 10SunOS 5.1031 gennaio 2005Include il supporto a x64 (AMD64/EM64T), DTrace (Dynamic Tracing), Solaris Containers, Service Management Facility (SMF) che sostituisce gli script init.d, Network File System (v4). Modello di sicurezza dei "minimi privilegi". Rimosso il supporto per processori sun4m e UltraSPARC I funzionanti con velocità inferiori a 200 MHz. Rimosso il supporto per periferiche EISA, inclusi i PC basati su EISA. Aggiunto il JDS (basato su GNOME) come desktop predefinito ma il CDE è comunque incluso. La revisione 1/06 di Solaris 10 ha aggiunto per i sistemi x86 il bootloader GRUB e supporto a iSCSI. La revisione 6/06 di Solaris 10 ha aggiunto il nuovo filesystem ZFS di Sun. La revisione 11/06 di Solaris 10 ha aggiunto le Solaris Trusted Extensions ed i Logical Domains.

Fonte: Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Login with:
Powered by Sociable!